Martedì, 26 settembre 2017

 
 
 

Ask a Curator Day: boom di domande su Pompei

Su twitter curatori e professionisti dei musei di tutto il mondo hanno interagito con i followers per tutto il pomeriggio

13-09-2017
di Marco De Rosa

 

Anche quest’anno il Parco Archeologico di Pompei ha partecipato ad “Ask a Curator Day”, l’evento internazionale ideato e promosso da Mar Dixon, che ha visto curatori e professionisti dei musei di tutto il mondo a disposizione su Twitter per un’intera giornata.

Dalle ore 10 alle 17 del 13 settembre lo staff del Parco Archeologico ha risposto a tutti i turisti e i curiosi che hanno condiviso dubbi e domande sul sito archeologico più importante e famoso del mondo, che ogni anno attira milioni di visitatori e sui social network ha un seguito sempre maggiore.

In moltissimi hanno interagito con il Parco Archeologico, usando l'account Twitter, indirizzando le domande taggando @pompeii_sites e usando l'hashtag #AskACurator. Tante le domande ricevute, in tutte le lingue: curiosità generali sul sito archeologico, domande nel dettaglio su usi e costumi dell'antica Pompei, i calchi, il pane carbonizzato dall'eruzione e i prossimi scavi. L’edizione 2017 ha visto la partecipazione di quasi 1500 istituti museali di 58 diverse nazioni.

L'evento digital “Ask A Curator Day” è uno dei tanti appuntamenti social che vedono il Parco Archeologico di Pompei in prima linea. Aperti dall'aprile 2016, gli account ufficiali di Pompei - a poco più di un anno dal loro lancio - hanno un'altissima interazione, e i numeri continuano a crescere giorno dopo giorno. Da breve la pagina ufficiale di Pompei ha superato i 50mila fan su Facebook, mentre sono quasi 10mila i follower su twitter e poco meno di 30mila i seguaci su Instagram. Cifre destinate a crescere e che testimoniano il costante apprezzamento da parte del pubblico e degli addetti ai lavori.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi