Lunedì, 23 aprile 2018

 
 
 

Atletica. Buona la prima ad Ancona

Per i vesuviani buone indicazioni dal meeting nazionale indoor

08-01-2018
di Redazione

 

Buon esordio con la nuova divisa sociale per gli atleti vesuviani: l'APD Atletica Scafati, la “famiglia” presieduta da Carlo D' Ambrosio, ha raccolto il meglio del movimento track end field vesuviano con obiettivi importanti.

In realtà il primo è subito alle porte: 27-28 gennaio a Padova per i tricolori di prove multiple indoor. E’ stata, infatti, molto importante la trasferta al Palaindoor di Ancona per testare la condizione. Dal meeting nazionale marchigiano sono arrivate buone indicazioni da Francesco Ruocco, alle porte l'anno orribile da poco archiviato, che ha palesato una buona forma fisica e tecnica: ha vinto l'eptathlon juniores totalizzando 3972, precedendo il tarantino Semeraro e il modenese Tonini, avversari che ritroverà fra 3 settimane agli italiani. Ancora progressi ma non sufficienti per centrare la qualificazione per Carlo Amendola, allievo del liceo sportivo Pitagora-Croce, giunto quarto con 3623 punti, condividendo l'amara sorte con il collega Luigi Lettieri, quarto nel pentathlon allievi con 2685, non molto distante dal minimo per Padova, nonostante una buona gara iniziale col PB nei 60Hs in 8"96.

In compenso sono arrivati buoni risultati da Gian Marco Cordella, 3° assoluto nell' eptathlon con 4235 punti, nella gara vinta dal marchigiano Taviani,  precedendo il redivivo Umberto Galasso, compagno di allenamenti del gruppo seguito da Agostino Scebi, che grazie ai 4116 punti riesce a staccare il pass per la kermesse tricolore di fine gennaio.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi