Domenica, 17 dicembre 2017

 
 
 

Boscoreale, Balzano chiude il plesso Nicola De Prisco

Caduta di calcinacci dall’edificio. La preside: “Prima di tutto la sicurezza dei nostri bimbi”

12-10-2017
di Antonio Tortora

 

Chiude temporaneamente il plesso scolastico di via Nicola De Prisco, ospitante i bambini della scuola primaria e dell’infanzia. La disposizione è stata adottata in seguito ad un’ordinanza del sindaco Balzano, dopo che, “a seguito di recenti eventi consistenti nella caduta d’intonaci in alcune aree della struttura scolastica” – queste le motivazioni di Balzano – “sono necessari interventi tecnici finalizzati ad avere un quadro conoscitivo della situazione e delle condizioni in cui versa la struttura scolastica, e quindi programmare interventi di manutenzione, previa prove di laboratorio per la verifica strutturale dell’edificio”.

La preside dell’Istituto Comprensivo 2° Dati, Pasqualina Del Sorbo, conferma la caduta di calcinacci, avvenuta una quindicina di giorni fa, in seguito alle ultime piogge, circostanza che ha messo in moto la sequela burocratica con gli uffici competenti, per finire con l’adozione dell’ordinanza di chiusura da parte del sindaco. “Non è niente di grave – rassicura il dirigente scolastico – Saranno effettuati dei controlli più approfonditi sulla staticità dell’edificio a piano terra, così come qualche tempo fa furono effettuati per il primo piano. A seguito dei risultati delle verifiche, si procederà, poi, ai lavori veri e propri”. In sostanza, si tratterebbe di una chiusura di quindici-venti giorni per effettuare le verifiche e conoscerne i risultati e del successivo arco di tempo necessario per lo svolgimento dei lavori.

Fino a giovedì 19, dunque, i bambini non andranno a scuola. Nel frattempo, sono state individuate le sedi per la prosecuzione dell’attività scolastica. Le dieci classi della scuola primaria saranno ospitate presso la sede della scuola secondaria “F. Dati”, appartenente al medesimo istituto comprensivo, mentre è stato individuato, con qualche riserva, l’istituto che ospiterà i bimbi dell’infanzia. “Qualche accorgimento, non strutturale ovviamente, - ha affermato la preside - va fatto al plesso Dati per accogliere le classi della scuola primaria e questo giustifica la ripresa delle lezioni nel giorno 19. Qualche incertezza in più per la sede dei bimbi dell’infanzia, che sono destinati alla struttura di via Giovanni De Falco. Se non dovesse essere possibile ospitarli lì, usufruiremo del plesso Gescal”.

Scongiurato, in ogni caso, il pericolo doppi turni. “Ho voluto evitare a tutti i costi i doppi turni per non creare ulteriore disagio oltre a quello del cambio della sede. – ha chiosato Del Sorbo – Prima di tutto, viene la sicurezza dei nostri bimbi e abbiamo cercato di trovare una soluzione che comportasse i minori disagi possibili”.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi