Domenica, 28 maggio 2017

 
 
 

Classifica delle università italiane: Napoli al quarto posto per la quota premiale

L'università di Salerno sale 10 posizioni nella classifica generale

03-01-2017
di Maria Vittoria Romano

 

Il MIUR ha pubblicato il DM “Criteri di ripartizione della quota premiale” con, in allegato, le ripartizioni della quota premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) e la classifica degli atenei che guadagnano e perdono di più in termini percentuali di produzione scientifica di ricerca.

Ai primi gradini si trovano, in maniera omogenea, le università del Sud (9 su 18), in particolare: Messina con un +37%,al secondo posto, la Seconda Università di Napoli che con un +29% sale al quarto posto in classifica ed al sesto e settimo posto ritroviamo L'Orientale di Napoli e la Federico II (Fonte Roars).

Nella classifica generale pubblicata questa mattina dal Sole 24 ore, rispetto all'anno scorso la situazione non è cambiata: ai primi gradini in classifica si posizionano l'Università di Verona, l'Università di Trento e l'Università di Bologna mentre alla fine dell'elenco ritroviamo gli atenei del Sud. Grande risultato è tuttavia quello di Salerno che scalando di ben 10 posizioni occupa il sedicesimo posto.

La classifica è stata formulata in base ad alcuni parametri come la qualità dei docenti, la possibilità di fare esperienze lavorative all'estero, la capacità di ottenere finanziamenti per i propri progetti e la qualità dei servizi che l'ateneo offre ai suoi studenti. Carente al Sud è proprio quest'ultimo parametro. 



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi