Lunedì, 26 giugno 2017

 
 
 

Incubo allagamenti: De Luca in visita al Fornillo

Il governatore della Campania tra Terzigno e Poggiomarino per i lavori di bonifica alla vasca

05-01-2017
di Marco De Rosa

 

Visita istituzionale del presidente, Vincenzo De Luca alla vasca Fornillo, nel territorio tra i due comuni contigui di Terzigno e Poggiomarino. Il governatore della Campania visita i lavori di bonifica al bacino, quello del Fornillo, che dovrebbe raccogliere le acque piovane, ma che non riesce per varie cause tecniche ed anche perché oggetto di sversamento illegale di rifiuti, a svolgere quella funzione di mitigazione dell’enorme quantità di acque piovane, per evitare che si riversino nelle strade cittadine.

I lavori inaugurati oggi dal presidente De Luca, che interessano anche una prima bonifica della vasca borbonica, rientrano nel più vasto progetto di riqualificazione del fiume Sarno e risolvono il problema allagamenti, che da anni, in caso di pioggia, sono la preoccupazione dei cittadini che vivono in questi territori di Terzigno, Striano e soprattutto di Poggiomarino.

Il presidente De Luca ha dichiarato di voler rispondere positivamente ad una richiesta, proveniente dai comuni del basso vesuviano, di superare la realizzazione di vasche di laminazione. Sarà possibile evitarle con soluzioni alternative e con una variante al “Grande Progetto del Fiume Sarno” per impegnare ulteriori venti milioni di euro della Regione Campania.

Soddisfatti i sindaci, in particolare Francesco Ranieri, che ha sempre appoggiato la politica di condivisione nell’affrontare la problematica degli allagamenti: “Ancora una volta, come si dice, l’unione fa la forza - dichiara il sindaco di Terzigno Ranieri -. Siamo partiti da alcuni incontri intercomunali per capire e studiare possibili soluzioni, fino ad arrivare al consiglio comunale congiunto tenuto a Striano alla fine di Ottobre scorso. Oggi ci possiamo ritenere soddisfatti per aver portato a casa un’importante soluzione all’annoso problema allagamenti e un altro importante obiettivo è stato raggiunto facendo gioco di squadra”.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi