Lunedì, 26 giugno 2017

 
 
 

Elezioni, Cortese: "Le polemiche non ci interessano. Ecco la nostra squadra per Portici"

"Con Cuomo sindaco la nostra città era un esempio per le amministrazioni della Campania"

11-02-2017
di Claudio Di Giorgio

 

“La lista che presenteremo sarà segno del tangibile rinnovamento politico che da segretario ho portato avanti nel Partito Democratico a Portici”. Una posizione netta quella del leader cittadino dei Dem, che indirettamente risponde alle accuse di quanti, in queste settimane, hanno paventato il rischio del ritorno di vecchie figure. “In questi anni abbiamo tenuto centinaia di incontri aperti con esponenti nazionali e locali su tante tematiche e abbiamo coltivato un rapporto diretto, trasparente di reciproco ascolto con la città. Ne abbiamo ascoltato i bisogni, le drammatiche esigenze, siamo stati un luogo inclusivo di elaborazione e discussione sul futuro della città. 

Un laboratorio – continua Cortese – che rappresenta quello che il PD dovrebbe essere e non è, da Napoli sino a Roma. La proposta che stiamo definendo è il risultato di questa fase politica di cui siamo molto orgogliosi”. Anche i primi nomi, quelli che rappresenteranno l’ossatura della nuova lista che il partito democratico presenterà alle elezioni non è un segreto. “Gente nuova, che ha voglia di impegnarsi e di mettere a disposizione della città il proprio tempo, la propria passione, la propria energia – ribadisce Cortese – come ad esempio Melania Capasso, avvocato, presidente di Assoutenti Campania, oppure Anna Schettini, figura storica della sinistra cittadina e del mondo del volontariato a sostegno dei minori. Accanto a loro professionisti come Maria Giovanna Cannavacciuolo, Giusi Aletta, proveniente dal mondo della scuola e storici protagonisti del sindacato come Enzo Accardo”.

Una lista quindi che punta ad essere l’ossatura della coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Enzo Cuomo. “Altri nomi certi che scenderanno in campo sono Antonio Bibian, Davide Borrelli, Martina Albo, Florinda Verde oltre a un rappresentante dei giovani democratici. Nutrita anche la rappresentanza del gruppo consiliare uscente con Claudio Teodonno, Maurizio Minichino, Ornella Pasqua e Vincenzo Ruffino, oltre a due già sonsiglieri come Aldo Agnello e Alessandro Pacilli. 

Durante gli anni in cui la città era guidata da Cuomo, - conclude Cortese parlando del passato - Portici rappresentava un modello per tutte le amministrazioni della Campania. I cittadini sono gli unici ai quali rivolgiamo i nostri interessi. Gli attacchi, basati su offese e falsità, non ci distrarranno per un minuto dal parlare del futuro della città e di come rilanciarla: non spenderemo un minuto prezioso per risse e polemiche, Portici viene prima di tutto".

 

 



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi