Venerdì, 20 ottobre 2017

 
 
 

I "Kafka sulla spiaggia" vincono la tappa campana del premio de Andrè

Gli organizzatori: “Evento di qualità, soddisfatti della serata”

21-04-2017
di Redazione

 

Al Cafè Street 45 di Torre del Greco, l’associazione B.E.T.A. ed A-Different, organizzatori della tappa per la sezione musica, in accordo con l’organizzazione nazionale del premio De Andrè, hanno portato sul palco 9 talenti tra gruppi musicali e cantautori singoli da sottoporre alla direzione artistica del Premio, in un incontro/evento live, che ha visto la partecipazione del giornalista e critico Dario Salvatori, della direttrice artistica del Premio Luisa Melis e di Teresa Mariano, consulente creativo, esperta di management e produzioni musicali.

Ad aggiudicarsi la serata è stato il gruppo “Kafka sulla spiaggia” che, con quest’affermazione, si porta direttamente alla semifinale nazionale della kermesse.

“Ringraziamo l’associazione Beta, l’A-Different e Cafè Street 45 insieme ai partner che hanno contribuito a rendere perfetta la serata. Ci ha colpito il livello alto delle esibizioni e degli artisti in gara. Siamo rimasti impressionati dai vincitori, i Kafka sulla spiaggia, per il bellissimo arrangiamento, per il testo e per il modo usato per esprimersi. Ma anche tra gli altri partecipanti, dobbiamo dire, vi sono delle realtà da coltivare per il futuro della musica italiana” le parole di Luisa Melis, Direttrice artistica del Premio.

I Kafka Sulla Spiaggia sono un gruppo napoletano nato nel 2011; nel corso della sua attività, la band ha vissuto numerosi cambi di formazione, fino a giungere a quella attuale: Luca Maria Stefanelli (voce, chitarra, piano); Domenico Maria Del Vecchio / Nikkio (batteria, voci); Giorgio Magliocco / Gioia di Vivere (chitarra, voci); Pierluigi Patitucci (basso, voci) che ha ottenuto il pass per la semifinale del Premio De André. Dopo la registrazione del primo singolo, “Adieu”, nel 2013 i Kafka Sulla Spiaggia pubblicano il loro primo Ep, “Il marinaio spiegò le vele al vento ma il vento non capì”, registrato e missato da Carlo Di Gennaro presso lo studio Kammermuzak e curato nel mastering dal fonico e musicista Michele Signore. Nello stesso anno la band vince il “Premio per la miglior presenza scenica” al Gielle Contest, e “Adieu” entra a far parte di numerose compilation. Il gruppo colleziona numerosi live in giro per l’Italia e alcuni riconoscimenti, tra cui il Premio dell’Associazione Ultrasuoni, nell’ambito del Nano Contest.
 

Sul palco molto apprezzate anche le esibizioni degli altri concorrenti in gara: Ciro Tuzzi, Daniele Sorrentino, Thelegati, Vat Vat Vat, Toto Toralbo & i Minimali, Malmö, Il Quarto Imprevisto, The Fabbrica 2.0.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi