Sabato, 18 novembre 2017

 
 
 

Libri. Sossio Aruta presenta “Yo soy un pajaro”

Al Montil di Castellammare di Stabia la sua autobiografia, tra sport, famiglia e sentimenti

13-09-2017
di Redazione

 

Di professione bomber di categoria, un calciatore che ha iniziato all’età di 6 anni e ha fatto del calcio la sua unica ragione di vita, il suo sogno, il suo lavoro, giocando in tutte le categorie dalla Serie B alla Lega Pro. In carriera ha realizzato 368 gol tra professionisti e non, sognando di raggiungere i 400 gol in carriera.

Adesso il “Re Leone” Sossio Aruta, ha deciso di raccontarsi e, venerdì 15 settembre 2017 sarà al Montil Multisala - Spazio Ruccello – di Castellammare di Stabia per presentare il suo libro autobiografico “Yo soy un pajaro”, scritto insieme con Tina Marasca.

Il manoscritto, edito da Graus Editore, è una carrellata di 272 pagine e racconta non solo la storia sportiva ma anche la vicenda umana di un ragazzo che sale alla ribalta a suon di sacrifici, supera una serie di difficoltà in campo familiare e sentimentale. La storia di un uomo che ha avuto il coraggio di svestirsi dai panni di campione per dimostrare e mostrare che lui è anche un figlio, un padre, un fratello, un amante innamorato e tradito, un amico, un uomo deluso, ma ancora pieno di entusiasmo e fiducia nella vita.

La serata si aprirà, alle ore 21.00, con il saluto della scrittrice Pamela Corbo, mentre Ciro Massa curerà la lettura di alcuni brani, i più significativi e appositamente scelti. Si proseguirà con gli interventi del protagonista Sossio Aruta e dell’autrice Tina Marasca.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi