Domenica, 19 novembre 2017

 
 
 

Spacciava droga nel suo bar: condannata "lady-pusher"

Cocaina in via Vitiello. Tre anni e mezzo per Teresa Cannavacciuolo

27-12-2016
di Redazione

 

Scafati. Spacciava cocaina nei pressi del bar "My Love", locale da lei stesso gestito in via Pasquale Vitiello: condannata Teresa Cannavacciuolo, 34enne di Scafati con diversi precedenti penali. La donna, assistita a processo dall'avvocato Gennaro De Gennaro, dovrà scontare tre anni e mezzo di reclusione. Per lei, il pm della Procura di Nocera Inferiore aveva chiesto la pena di sei anni. Ma in abbreviato è caduta l'aggravante dello spaccio di sostanza stupefacente adulterato.

L'ARRESTO. Teresa Cannavacciuolo finì in manette lo scorso 13 luglio, dopo un blitz serale condotto in via Vitiello dai carabinieri del reparto di Nocera Inferiore. In particolare, i militari dell'Arma, l'estate scorsa, scoprirono che la 34enne - in un’intercapedine del muro esterno del bar “My Love” - nascondeva  55 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento della droga. Per la donna, dunque, scattarono le manette e poi i domiciliari. 



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi