Sabato, 18 novembre 2017

 
 
 

Tenta di colpire con una testata agenti della Polizia: arrestato

Intervenuto in “difesa” di un ragazzo che cercava di entrare all’Oratorio dei Salesiani di Torre Annunziata

11-11-2017
di Marco De Rosa

 

Oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, arrestato un neo maggiorenne originario di Torre Annunziata.

Nel pomeriggio di venerdì 10 novembre, le forze di Polizia sono intervenute presso l'Istituto Religioso dei Salesiano di Via Margherita di Savoia, per la segnalazione giunta di un giovane facinoroso che pretendeva di entrare nell'oratorio.

Mentre si procedeva all'identificazione del soggetto, si avvicinava un altro ragazzo, Rosario Iorio, 18enne originario di Torre Annunziata, il quale distaccatosi da un gruppetto di ragazzi che si intrattenevano nelle vicinanze ed incurante degli agenti, con spavalderia, si avvicinava al coetaneo invitandolo a seguirlo.

Di seguito, per nulla intimorito dagli agenti che lo invitavano ad allontanarsi, reagiva denigrandone il prestigio e all'improvviso cercava di colpire con una testata uno degli operatori di polizia, pertanto veniva immobilizzato e condotto in caserma.

Giunto in prossimità della gradinata di accesso al commissariato, Iorio si lasciava cadere a terra ed iniziava ad autolesionarsi graffiandosi il volto e colpendosi con schiaffi e pugni al corpo, continuando a dimenarsi come una furia usando violenza contro gli agenti he cercavano di bloccarlo, così procurando lesioni personali ad uno degli agenti il quale riportava un trauma contusivo alla mano sinistra per il quale veniva medicato e giudicato con prognosi di 5 gg. Analogamente Iorio, soccorso subito da personale del 118 giunto in sede e successivamente trasportato presso il locale nosocomio veniva giudicato guaribile in 5 gg per escoriazioni al viso.

Rosario Iorio è stato poi tratto in arresto per i reati di violenza, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e false dichiarazioni sulla propria identità, quindi, come disposto dal PM di turno della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, veniva tradotto, in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo previsto per la giornata di sabato 11 novembre.

Rosario Iorio, sebbene non inquadrato in organizzazioni criminali locali, registra precedenti di Polizia per reati di analoga fattispecie, poiché nel corso di quest'anno, poco prima che divenisse maggiorenne veniva deferito in stato di libertà alla Procura Minorile, commessi sempre in danno di operatori delle Forze dell'Ordine.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi