Venerdì, 28 aprile 2017

 
 
 

Torre Annunziata, il Campania Express non fermerà agli Scavi di Oplonti

Malcontento per l'esclusione della Villa di Poppea dall'itinerario dal treno veloce finanziato dalla Regione Campania

21-04-2017
di Luigi Izzo

 

Numerose le polemiche sorte circa l’itinerario prefissato quest’anno dal Campania Express, il treno veloce finanziato dalla regione Campania che ogni anno favorisce il turismo partenopeo offrendo l’opportunità di raggiungere velocemente e comodamente i maggiori siti turistici campani.
A destare malcontento sarebbe stato l’itinerario stabilito per il convoglio, che non comprenderà alcuna fermata presso la Villa di Poppea, perla archeologica della città di Torre Annunziata.
La notizia ha suscitato l’indignazione di molti: questa esclusione è stata definita dai membri dell’associazione “Arevod - Ospitalità Diffusa per un Turismo di Qualità intorno al Vesuvio” come “il frutto di una politica di promozione turistica miope, non intenta a valorizzare, ad inserire in un'ottica  di "sistema" l'intera area archeologica vesuviana che comprende veri e propri tesori come la Villa di Poppea, quelle di Stabia, l'Antiquarium di Boscoreale. E pensare che gli Scavi di Oplonti sono "Patrimonio UNESCO".
Un duro colpo insomma per chi crede nel turismo locale e considera gli Scavi di Oplonti una risorsa inestimabile, degna di essere mostrata al mondo. 



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi