Mercoledì, 19 settembre 2018

 
 
 

A Portici il corso in Sciente Gastronomiche Mediterranee

Promosso dall’Università Federico II: sarà destinato a 50 allievi per volta. Ingresso a numero chiuso

10-07-2018
di Claudio Di Giorgio

 

Nasce nel Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Portici un nuovo corso universitario.

Presentato ufficialmente al Galoppatoio Monumentale della Reggia di Portici secondo in Europa dopo quello di Vienna e che apre per la prima volta al pubblico, il corso triennale in “Scienze Gastronomiche Mediterranee”. Il corso scaturisce dall’idea e il lavoro  di molte persone tra cui il rettore Gaetano Manfredi, il professore Matteo Lorito, il presidente di “Eccellenze Campane”, comune, università  e il contributo di vari professori universitari.

Sarà destinato a 50 allievi per volta e sarà a numero chiuso per studenti che dovranno superare un test di accesso.  Il corso, assolutamente innovativo, nasce con l’idea di creare un grande polo formativo unito al concetto del cibo e di tutta la filiera agro alimentare che rappresenta un grande valore della Campania e dell’Italia.

Si intende dare così una  risposta alla richiesta importante del mercato, combinando il carattere speciale della tradizione gastronomica, la rapida evoluzione del gusto e le aspettative dei consumatori. Saranno formati esperti della filiera enogastronomica, con particolare riguardo alla cultura e alle tradizioni dei paesi dell’area del Mediterraneo e si prevedono forme innovative di insegnamento in una sede completamente nuova, ricca di attrezzature digitali, in un ambiente didattico moderno, senza banchi o cattedre, che stimola l’attività di studio, la creatività e il rapporto con i docenti.

Il  nuovo corso di laurea  ha avuto il saluto speciale di numerose autorità: il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Marco Bussetti, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, il rettore dell’Università Federico II Gaetano Manfedi, il sindaco di Portici Vincenzo Cuomo,  ex Ministro e presidente della Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio, rappresentanze  di  chef stellati della Regione Campania della pizza napoletana e almeno 2mila persone presenti.

Il governatore De Luca ha sottolineato le nuove possibilità che questo corso  di laurea apre per gli sbocchi professionali oltre che nella ristorazione, la logistica dell’approvvigionamento, il project manager, i ristoranti, il catering.

Così il  prof. Matteo Lorito, direttore del Dipartimento di Agraria, coordinatore del nuovo corso di laurea:  “La Federico II raccoglie una sfida importante, ampliando la sua offerta formativa a un settore, quello dell'enogastronomia, in grande espansione e molto attrattivo , lavoreremo in  ambienti didattici all'avanguardia e su basi scientifiche solide. Non intendiamo formare solo chef, ma esperti di gastronomia a tutto tondo, e questo è il primo corso del genere in Campania e in Italia”. 

Al  Ministro Bussetti, alla sua prima uscita istituzionale, è stato fatto dono della copia del  ‘Sigillo dell’Università Federico II’ quale ricordo della visita.

VAI ALLE FOTO



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi