Martedì, 22 gennaio 2019

 
 
 

Ambulanti abusivi sotto scacco: sequestrati 280 kg di pesce senza autorizzazioni

Contrasto all’evasione fiscale e tutela dei consumatori: l’operazione della Guardia di Finanza in tutto il napoletano

03-01-2019
di Redazione

 

Ambulanti abusivi sotto scacco: “fioccano” i verbali in tutto il napoletano, oltre 280 kg di pesce sequestrato e donato per scopi benefici.

La Guardia di Finanza di Napoli, in collaborazione con la compagnia di Portici, Ischia e Capri, ha effettuato un ingente sequestro di prodotti ittici in occasione delle tradizionali aperture notturne delle pescherie negli ultimi giorni del 2018.

Rilevata un’accentuata evasione fiscale: è stata infatti registrata una percentuale di irregolarità nel rilascio del documento fiscale pari ad oltre il 65 per cento (51 esercizi irregolari su 78 controllati).

Nel comune di Napoli, in particolare nei pressi di Porta Capuana, del lungomare, e nei quartieri Pianura e Soccavo, 5 venditori ambulanti sono stati “pizzicati” dalla fiamme gialle a vendere prodotti ittici privi delle autorizzazioni per il commercio. Gli stessi, sprovvisti di partita iva, operavano inoltre privi del prescritto misuratore fiscale. Ben 282 kg di prodotti ittici sono stati sequestrati e consegnato per fini benefici.

Nei weekend del mese di dicembre e nell’ultimo fine settimana di novembre, sono stati così sottoposti a controllo oltre 100 esercizi commerciali dediti al commercio di souvenir e di alimenti: più dell’85 per cento delle attività è stato sanzionato per il mancato rilascio del documento fiscale.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi