Lunedì, 15 ottobre 2018

 
 
 

“Basta, così non ce la faccio più”: ed entra negli uffici Inps armato di seghetto

Anziano sopraffatto dai debiti aggredisce e minaccia dipendenti e guardie giurate: bloccato dai carabinieri

09-08-2018
di Marco De Rosa

 

Troppe trattenute: basta così non ce la faccio”. E’ il grido disperato di Ciro Pizzo, un 70enne di Portici, entrato con un seghetto presso i locali uffici dell’Inps.

Violenza e resistenza a pubblico ufficiale: i carabinieri della stazione locale hanno arrestato il pensionato, già noto alle forze dell’ordine, in flagranza di reato. Dopo aver constatato che nell’ultimo rateo di pensione gli avevano trattenuto circa 120 euro invece dei soliti 90, si è armato di un seghetto e si è recato all’interno dei locali uffici dell’INPS.

La trattenuta sarebbe stata effettuata per la restituzione di soldi in più - circa 30mila euro - che aveva preso negli anni precedenti. Quando un dipendente gli ha riferito che nulla si poteva fare e che la situazione dei 30 euro in più di trattenuta era relativa solo a questo mese per l’usuale conguaglio, ha estratto il seghetto e ha minacciato il dipendente e una guardia giurata intervenuta in suo soccorso.

Nel frattempo è scattato l’allarme: giunti immediatamente sul posto, i militari dell’arma hanno bloccato e disarmato l’uomo, ma non prima di avere opposto resistenza anche nei confronti di un poliziotto penitenziario, presente sul posto ma fuori servizio.

Izzo è stato arrestato e, dopo le formalità di rito, condotto agli arresti domiciliari.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi