Sabato, 23 marzo 2019

 
 
 

Botti: sequestri a Napoli, nascosti in auto vicino a negozi

Ordigni come bombe prelevati solo su ordinazione: sequestrati quasi 500mila ordigni. Arrestate tre persone

22-12-2018
di Redazione

versione accessibile dell'articolo

 

Sequestri di botti illegali a Napoli dove per sfuggire ai controlli gli ordigni esplosivi venivano nascosti all'interno di autovetture parcheggiate nelle immediate adiacenze degli esercizi commerciali adibiti alla vendita di articoli pirotecnici e venivano prelevati solo su specifica ordinazione degli acquirenti.

In particolare la Guardia di Finanza di Napoli, in due distinti interventi, hanno individuato due attività commerciali che proponevano per la vendita materiale pirotecnico illegale, sequestrando 429.715 pezzi tra cui oltre 3.200 manufatti artigianali del tipo petardo, non convenzionali, denominati "cobra, cipolle e trac" e aventi le caratteristiche di vere e proprie bombe.

Sottoposti a sequestro tutti i pezzi rinvenuti mentre tre responsabili sono stati arrestati.

VAI ALLE FOTO


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi