Mercoledì, 26 settembre 2018

 
 
 

Donazioni. La Fratres scende in campo a Torre Annunziata

Domenica mattina in Piazza Ernesto Cesaro il camper dell’associazione per la raccolta del sangue

13-02-2018
di Marco De Rosa

 

Torna in campo la Fratres. Domenica 18 febbraio in Piazza Ernesto Cesaro a Torre Annunziata, ci sarà spazio per il camper della Fratres. Con documento alla mano e a digiuno, dalle ore 8.00 e fino alle 11.00 del mattino sarà possibile effettuare una donazione di sangue.

La Fratres, nata nel 1971 come Ente morale, è un'associazione di ispirazione cristiana che crede nell’importanza della donazione come gesto di solidarietà e generosità. Con l’obiettivo di invitare la gente alla donazione anonima, si avvale di volontari, persone impegnate, preparate, attente agli altri. La donazione è un atto volontario, anonimo, periodico, gratuito e soprattutto responsabile. L’associazione dedica il suo impegno a chi crede nella forza della donazione.

Se si è nella fascia d’età tra i 18 ed i 65 anni e si è in buona salute, si è già un potenziale donatore. La Fratres sviluppa un'azione permanente a tutti i livelli della vita sociale, specialmente nel mondo giovanile e studentesco, per la diffusione dell'educazione sanitaria e per la formazione della cultura del dono. Tutto questo seguendo il progresso e l'aggiornamento scientifico nel campo trasfusionale, contribuendo ad uno sviluppo più intenso della ricerca e della utilizzazione del sangue e dei suoi derivati e favorendone il buon uso.

“Dal punto di raccolta che avevamo dinanzi alla Basilica della Madonna della Neve è passato tanto tempo e sono cambiate le normative che regolamentano le donazioni, costringendoci anche ad effettuare ingenti spese che per una Onlus sono proibitive - spiega il presidente del gruppo Fratres di Torre Annunziata Alfonso Desiderio -. Fortunatamente, dopo alcuni anni di sospensione della nostra attività siamo riusciti nel nostro intento e contiamo di raggiungere il nostro massimo di 35 donazioni”.

Dalle 250 donazioni medie al mese che si effettuavano nelle giornate dedicate e la conseguente sospensione del servizio per l’adeguamento alle nuove normative, si è passati alle sole 40/50 negli ultimi due anni. Per correre ai ripari e rispettare le nuove normative, la Fratres si è consorziata con gli altri gruppi presenti sul territorio: è stato acquistato un camper, una postazione mobile, dotata di tutti i comfort e di tutti gli standard di conservazione del sangue, con cui ora si possono raccogliere le donazioni.

“A Torre Annunziata – ha proseguito il presidente Desiderio – non mancano le iniziative sociali, nonostante sia un territorio difficile. Noi però contiamo di vincere la ‘diffidenza’ e raccogliere il maggior numero di donazioni possibili”.

Ci sono alcuni accorgimenti da seguire sia prima che dopo la donazione. In genere si dona di primo mattino, e in tal caso il volontario dovrebbe star digiuno almeno dalla mezzanotte, con l’unica concessione di un po' di the o caffè amaro. Si chiede di evitare comunque pasti abbondanti nelle 24 ore precedenti. E' consigliabile anche rimandare la donazione se durante la notte ci si è affaticati troppo, ad esempio dopo un turno di lavoro, e se nelle 24 ore precedenti si è fatta un'attività sportiva particolarmente intensa. Anche nelle 24 ore che seguono la donazione si consiglia di evitare sport o lavori particolarmente faticosi. Subito dopo il prelievo sarebbe opportuno evitare sia alcool che sigarette per almeno due ore. Nel corso della giornata è anche consigliabile bere da uno a due litri di acqua.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi