Sabato, 25 maggio 2019

 
 
 

Dramma per 14 famiglie in via Panoramica. Ranieri: “Non le lascerò mai sole”

Le abitazioni si trovano sul territorio del Parco del Vesuvio. Il primo cittadino di Terzigno non si dà per vinto. “Ho portato le istanze a Roma”

12-03-2019
di Gianluca Buonocore

versione accessibile dell'articolo

 

“Ho portato le istanze a Roma. Non lascerò soli i miei cittadini”. Francesco Ranieri, sindaco di Terzigno, non si arrende e tutelerà in ogni modo le 14 famiglie di via Panoramica, colpite da sfratto immediato nei giorni scorsi.

Nei giorni scorsi, infatti, è stata data esecuzione a un’ordinanza di sgombero da parte della procura di Napoli, su provvedimento da parte della Corte di Cassazione.

LA STORIA. A conti fatti tutti i nuclei, che hanno vissuto finora in questa zona hanno occupato in via del tutto abusiva parte del “Parco Nazionale del Vesuvio”.
Una vera e propria beffa. Le costruzioni sono state portate a termine alla società “La Futura 2001", con la concessione che fu avvallata da Pietro Pagano, sindaco di quel tempo. Poi pare che il permesso fosse stato revocato o annullato, il tutto all’insaputa dei proprietari.

LE PAROLE DI RANIERI. “Ho provato anche a parlare con il sostituto procuratore, che mi ha spiegato che ha l’obbligo di continuare sulla strada intrapresa – ha dichiarato l’attuale primo cittadino di Terzigno Francesco Ranieri- Da sindaco ho il dovere di tutelare queste persone, che hanno agito del tutto in buona fede. Ho cercato anche di acquisire le abitazioni abusive al patrimonio comunale, ma non mi è stato concesso. L’ultimo passo è cercare di avere risposte dal Governo. Ma una cosa è certa non lascerò sole le 14 famiglie coinvolte”.


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi