Lunedì, 22 luglio 2019

 
 
 

Fiorentina-Napoli 0-0. Due punti persi: Franchi ancora stregato

Tante occasioni ma zero gol per gli azzurri che tornano a casa con un pareggio che rallenta la rincorsa alla vetta del campionato

09-02-2019
di Francesco Auricchio

versione accessibile dell'articolo

 

La prima senza Hamsik, il ritorno sul luogo del delitto. Coronarie a dura prova per il Napoli che, orfano del suo capitano, ritrova quello stadio in cui meno di un anno fa si sgretolò il sogno scudetto.

Zero reti, tante emozioni. Il primo tempo del Franchi è uno spot per tutto il calcio italiano. Fiorentina e Napoli se la giocano senza timori reverenziali. Più prudente, a dirla tutta, l'atteggiamento tattico dei viola che alzano pressing e baricentro per stanare gli azzurri e tenerli lontani dalla porta. La manovra del Napoli però è fluida e soprattutto in avvio arrivano i pericoli maggiori. Destino in comune per Insigne e Mertens che da pochi metri sprecano l'impossibile, congelando lo 0-0. Reazione viola poco dopo il quarto d'ora. Chiesa costruisce dal nulla il primo pericolo, calciando di poco a lato. Da qui si vive a strappi: Callejon si iscrive all'elenco degli orrori sottoporta, dall'altra parte primo vero intervento di Meret che disinnesca la bomba di Veretout. L'ultimo sussulto del primo tempo è di stampo partenopeo. Mertens si conferma in giornata no, rifilando una carezza a Lafont sulla sponda di Zielinski.

Polveri bagnate. Di fiammate vive anche il secondo tempo. Il Napoli comincia bene ma le gambe tremano tutte le volte che ci si avvicina all'area di rigore. Cinque minuti e Zielinski ci va di fioretto sul tracciante di Callejon, Lafont si distende in angolo. La Fiorentina si rialza, costringe il Napoli nella propria metà campo ma non chiama mai in causa Meret. Tanto rumore e chiacchiere da VAR a cui Calvarese non abbocca: fioccano i cartellini, ma il fischietto di Teramo tiene in pugno fino alla fine il match. Ancelotti ridisegna l'attacco inserendo Milik e Verdi, ma è troppo tardi. Due spunti per il polacco, entrambi nei minuti di recupero, che non sortiscono l'effetto sperato. Tante occasioni, zero gol, un punto solo per gli azzurri che rallentano nuovamente la rincorsa dalla Juve, domani impegnata a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

Foto: corrieredellosport.it


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi