Martedì, 22 gennaio 2019

 
 
 

Follia: tenta di rapinare la pizzeria "Made in Sud" e prende a morsi il proprietario. Poi picchia i carabinieri

Moamed Idrissa è stato arrestato dai militari dell'arma a San Giuseppe. Aveva tentato di aggredire anche la moglie del titolare

10-01-2019
di Redazione

 

Attimi di paura e follia ieri a San Giuseppe Vesuviano. I carabinieri della sezione radiomobile di Torre Annunziata hanno sventato una rapina avvenuta alla pizzeria “Made in Sud” in via Martiri di Nassiriya.

Moamed Idrissa, un 30enne della Nuova Guinea, è entrato all’improvviso nel locale minacciando di titolare 26enne, per costringerlo a consegnarli il denaro.

Al suo rifiuto, il malvivente l’ha preso a pugni e morsi, strappandogli una catenina d’oro dal collo e contemporaneamente minacciando la compagna 24enne del proprietario che per sfuggirgli si è andata a rifugiare nel bagno.
Idrissa ha così provato a sfondare la morta, ma nel frattempo sul posto sono giunti i carabinieri. Alla loro vista il 30enne ha cominciato a aggredirli con calci e pugni.

Dopo la colluttazione i militari dell’arma sono riusciti a fermare Idrissa, che è stato successivamente tradotto al carcere di Poggioreale, riportando comunque un trauma alle labbra e a un sopracciglio.

Il padrone della pizzeria, invece, locale ha riportato escoriazioni multiple alle braccia e traumi contusivi ed escoriati guaribili in 8 giorni.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi