Martedì, 22 gennaio 2019

 
 
 

Ercolano, tentato omicidio in guerra fra clan: 6 arresti

Operazione all’alba dei carabinieri di Torre del Greco. In manette affiliati degli Ascione-Papale

26-02-2015
di Redazione

 

Sono sei le persone arrestate all’alba dai carabinieri di Torre del Greco, tutte sono ritenute affiliate o contigue al clan degli "Ascione - Papale" e ritenute coinvolte in due tentativi di omicidio in una guerra fra clan.

Le sei persone sono accusate a vario titolo di associazione di tipo mafioso, tentativi di omocidio e favoreggiamento personale  aggravati da finalità mafiose. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal GIP del Tribunale di Napoli.

I sei - secondo le indagini dei Carabinieri coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli - sono accusati di essere mandanti ed esecutori di due tentativi di omicidio messi in atto nel 2009 a Ercolano per eliminare un affiliato al clan dei “Birra – Iacomino” e acquisire il controllo delle attività illecite della zona. In entrambi i casi i mancati killer, non trovando i reali obiettivi dei raid, ferendo persone estranee alla faida, individuate a caso come bersaglio dimostrativo.

Ecco gli arrestati:

Anna De Luca - madre di Suarino Natale, vedova di Francesco Suarino alias Cicciariello (deceduto)

Natale Dantese - reggente del clan Ascione Papale - detenuto in regime di 41bis

Fausto Scudo - organico al clan Ascione - Papale - collaboratore di giustizia

Giovanni Di Dato - esponente del clan Ascione - Papale - detenuto

Giuseppe Capasso - killer del clan Ascione - Papale - detenuto.

Giuseppe Suarino - esponente del clan Ascione - Papale - detenuto

Natale Suarino - attuale reggente del clan Ascione - Papale

VAI ALLE FOTO



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi