Giovedì, 15 novembre 2018

 
 
 

Torre Annunziata, caos ex Metalfer. Il sindaco Ascione scrive a De Luca

Dopo l'occupazione della sua stanza il primo cittadino ha inviato una lettera al presidente della Regione

08-11-2018
di Redazione

 

Giornata caotica ieri al Comune i dipedenti dell’ex Metalfer hanno occupato la stanza di Vincenzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata, per fare chiarimento sull’assorbimento dei 45 dipendenti della fabbrica ormai chiusa da quasi vent’anni.

Lo stabile è stato affidato dalla Regione a un consorzio, che si occuperà dell’allestimento del mercato dei fiori a Pompei, ma la situazione ancora non è chiara.

Per venire incontro alle richieste dei manifestanti il sindaco Ascione ha scritto al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Nelle righe scritte dal primo cittadino di Torre Annunziata c’è la richiesta di reinserimento degli ex lavoratori Metalfer nella nuova realtà ripdoruttiva.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi