Martedì, 16 luglio 2019

 
 
 

Boscoreale. Sfratti al Piano Napoli, lunedì il primo sgombero

Inizio settimana rovente per i residenti colpiti dal provvedimento: nulla di fatto dopo il sit-in davanti al Tribunale

30-06-2019
di Marco De Rosa

versione accessibile dell'articolo

 

Sfratti al Piano Napoli, lunedì 1 luglio il primo sgombero.

Dopo le proteste dei giorni scorsi e le proroghe concesse, per i residenti del quartiere popolare di Boscoreale inizierà un periodo rovente.

Nella giornata di lunedì 1 luglio, infatti, è previsto il primo sgombero a carico di una famiglia, nonostante le condizioni di salute di un bambino: “Per questa famiglia non è stata alcuna proroga e purtroppo lunedì dovrà lasciare l’appartamento – ha spiegato l’avvocato Luigi Amoruso, il legale della famiglia -. Abbiamo fatto il possibile, tenendo presente che il piccolo ha un problema all’anca e per lui sarebbe un ulteriore trauma da dover superare”.

Nel frattempo, dopo il sit-in di protesta dinanzi al tribunale di Torre Annunziata, qualcosa si è mosso. Il Pm Andreana Ambrosino ha concesso infatti ulteriori 10 giorni di proroga per M.P., la donna incinta che giovedì scorso ha accusato un malore mentre i carabinieri tentavano di portarla via dall’appartamento; provvedimento poi sospeso e prorogato di 5 giorni a causa delle condizioni di salute della signora.

“All’inizio della prossima settimana ci saranno importanti sviluppi – ha spiegato l’avvocato -. Ho fissato un colloquio con il sostituto procuratore Giuseppe Borriello per estendere la proroga a 30 giorni, quelli prescritti dal medico a causa delle minacce d’aborto che ha subito la signora”.

VAI ALLE FOTO

VAI AL VIDEO

LO SFRATTO "SOSPESO"


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi