Mercoledì, 26 settembre 2018

 
 
 

La Bellezza ritrovata: ripulito il murale di Troisi e Noschese

Anche la sorella dell’indimenticato Massimo alla nuova inaugurazione del capolavoro street art

12-02-2018
di Claudio Di Giorgio

 

 

La bellezza ritrovata: nuovamente fruibile il murale della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano dedicato a Massimo Troisi ed Alighiero Noschese. A sorpresa, giunta anche se solo per pochi minuti e in maniera del tutto riservata Rosaria, la sorella di Massimo Troisi, per soffermarsi davanti all’opera restaurata che rappresenta il fratello e per ringraziare il Presidente dell’EAV Umberto De Gregorio al quale ha mostrato, tra l’altro, una foto inedita di Massimo, allora 20enne, scattata proprio tra le mura di questa stazione della Circum che l’artista frequentava.

Il suo sorriso e la sua commozione davanti all’immagine di Massimo ha rappresentato un bel segnale di affetto che non è sfuggito.  A poco più di tre mesi dall’atto vandalico da parte di balordi che aveva deturpato il murales dedicato ai due figli di San Giorgio, ecco il nuovo appuntamento sul marciapiedi della stazione di Piazza Trieste e Trento, per festeggiare il restauro delle immagini violentate. Presenti rappresentanti dell’Amministrazione di San Giorgio, il Presidente dell’EAV Umberto De Gregorio, i due artisti siciliani Rosk & Loste che hanno lavorato all’opera, il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, don Tonino Palmese e tanti cittadini che hanno voluto con la loro presenza onorare i due figli della terra sangiorgese e ringraziare gli artisti e tutti coloro che hanno collaborato anche con la raccolta dei fondi necessari al restauro.

“Ci fa piacere poter ridare alla città questa opera ben sapendo quanto la città tenesse a questa iniziativa. Quando l’abbiamo vista sfregiata in quel modo abbiamo provato un profondo”, ha dichiarato Mirko Loste. “Può capitare nel mondo del graffito che un’opera venga deturpata, ma in questo caso ci siamo sentiti veramente toccati”.

L'opera d'arte appare ora ancora più luminosa di prima e sarà protetta da un sistema di sicurezza di nuova generazione, collegato con le Forze dell’Ordine. “L'atto vandalico che ha distrutto il murale ha colpito l'intera comunità, ma i cittadini e tutti coloro che amano Troisi e Noschese non si sono arresi – ha fatto sapere il Sindaco Giorgio Zinno -. Questa è una risposta collettiva e un atto di coraggio contro chi prova a sottrarci la bellezza. Un grazie va anche al Presidente De Gregorio per aver scelto la nostra città tra le sedi dove installare opere d'arte come questa”.

L'INAUGURAZIONE "BIS"



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi