Venerdì, 19 aprile 2019

 
 
 

Le difficoltà di essere genitori: alla Libreria Libertà il libro di Capriello e Grassitelli

Presentato “Come le storie che cominciano”, il romanzo edito da “La bottega delle parole”

09-02-2019
di Francesca Gara

versione accessibile dell'articolo

 

Alla libreria Libertà di Torre Annunziata è stato presentato il romanzo di Christian  Capriello e Armando Grassitelli "Come le storie che cominciano". Il romanzo, nella sua nuova veste grafica edito dalla casa editrice "La bottega delle parole" e fresco di seconda ristampa, reca le illustrazioni di Luca Carnevale e narra, in modo ironico, com'è essere genitori, inteso come l'inizio di una nuova vita. Affronta quindi i temi, cari a tutti, della famiglia e dell'amore tra figli e genitori.

"La passione per la scrittura nasce dalla voglia di raccontare la nostra esperienza personale - afferma Armando Grassitelli - la scintilla è scattata quando io e Christian ci siamo chiesti: cosa si prova quando si scopre di stare per diventare genitori? E quali sono i cambiamenti che si verificano nelle nostre abitudini e nel nostro modo di pensare?"

Le risposte a queste domande sono sviluppate nel corso del racconto, diversificato per stile e tono a seconda della mano dei due autori, verve ironica e popolare di Armando, contro quella romantica e sensibile di Christian Capriello. Un connubio perfetto.

Gli autori, inoltre, sono stati inseriti in un progetto di sostegno a mamme in attesa o in depressione post parto in collaborazione con l’Asl Napoli 2.

Ma non sono finiti qui gli appuntamenti da "Libertà": il 15 febbraio alle ore 18.30 si terrà la presentazione del libro "La maledizione dell'acciaio" di Oreste Ciccariello, con la straordinaria partecipazione di Gigi&Ross, coloro che hanno dato l'idea per la realizzazione della storia.


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi