Mercoledì, 26 settembre 2018

 
 
 

Napoli. Sosta maledetta: lungo stop per Chiriches

Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro per il difensore rumeno che oggi stesso sarà operato a Villa Stuart

10-09-2018
di Francesco Auricchio

 

Dannate nazionali. Chissà quante volte Carlo Ancelotti avrà rimuginato su queste due parole. La sosta nuoce ancora una volta al Napoli: due anni fa toccò al polacco Milik, stavolta la malasorte si è accanita su Vlad Chiriches, difensore rumeno, accasciatosi a terra nel bel mezzo della sfida tra la sua nazionale e quella del Montenegro.

GINOCCHIO KO. Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Questa la prima diagnosi abbozzata in Romania e confermata stamane, a Villa Stuart, dal professor Mariani che oggi stesso, nel primo pomeriggio, opererà Chiriches per ricostruire il legamento del difensore azzurro per poter poi dare così il via alla fase di riabilitazione.  

MERCATO CHIUSO. Non ci saranno interventi sul mercato degli svincolati: con buona pace di Burdisso – il nome più gettonato nelle ultime ore -, Ancelotti ha piena fiducia nell’operato di Maksmiovic e soprattutto di Luperto, già in campo per uno spezzone di gara nell’esordio casalingo contro il Milan.

SPAVENTO DRIES. Ed anche Mertens ha rischiato di finire in infermeria. Il folletto belga, durante il match contro la Scozia, ha rimediato una sub-lussazione alla spalla dopo aver calciato una punizione. Una sofferenza momentanea per Dries che ha ben presto tranquillizzato tutti, prendendo regolarmente parte alla seduta d’allenamento odierna, alla vigilia del secondo match ufficiale della Nations League contro i padroni di casa dell’Islanda.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi