Giovedì, 15 novembre 2018

 
 
 

Napoli. Verdi programma il rientro: “Al top con il Chievo”

L’ex Bologna ha ormai smaltito i guai muscolari ed è pronto a rientrare dopo la sosta

08-11-2018
di Francesco Auricchio

 

Ci sono anch’io. Nel grande momento che il Napoli sta vivendo tra coppa e campionato, Simone Verdi non è mai riuscito ad imprimere il suo marchio. Il talento non è mai stato messo in discussione, ma dopo quasi sei mesi dal suo approdo in riva al golfo soltanto a sprazzi l’ex Bologna ha lasciato intravedere tutte le sue qualità. Titolare nel disastro di Genova, poi spedito in tribuna a Belgrado nella prima di Champions, soltanto a Torino – sponda granata – Simone è riuscito a spogliarsi di tutti i pregiudizi, regalando fiammate di grande calcio, impreziosite da un gol che, ancora oggi, resta tra i più belli realizzati in questo primo scorcio di stagione.

Quel sinistro – il piede sordo più educato di tutta Europa – ce lo invidiano un po’ dappertutto ma alle volte è proprio il fisico a tradire le ambizioni bellicose ed arrembanti di Verdi. Ad Udine Ancelotti aveva deciso di puntare su di lui ma un problema muscolare, proprio in avvio, lo ha costretto ai box. Una sosta forzata, di oltre un mese, ormai però giunta agli sgoccioli.

Da ieri l’ex Bologna è rientrato in gruppo ed oggi i riflettori di Castelvolturno erano tutti puntati su di lui, per una conferenza stampa targata Mytaxi, nuovo partner degli azzurri, di cui Simone è testimonial e protagonista di un divertente spot: “Napoli è una città magnifica che non smetterei mai di ammirare. Poi calcisticamente parlando ho trovato un gruppo splendido, ci sono tanti campioni che hanno umiltà e che sanno metterti a tuo agio. Siamo amici in campo e fuori e questo è importantissimo per me. C'è un ambiente accogliente e disponibile, questo mi ha colpito molto".
Rientro sempre più vicino: " Credo che per il mio rientro aspetteremo dopo la sosta, mi sto allenando e tornerò al meglio. In questo periodo ho sofferto a stare fuori, ho visto in tribuna le partite e devo dire che anche non essendo in campo ho provato un’emozione fortissima nell'ascoltare il boato del San Paolo, soprattutto nell'ultima gara con il Psg. Abbiamo dimostrato di essere all'altezza dei grandi club europei e io sono convinto che possiamo ancora dare di più, perchè questo gruppo ha grandissime potenzialità".

Foto: sscnapoli.it



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi