Lunedì, 22 luglio 2019

 
 
 

Processo Rampa Nunziante, i genitori di Anna Duraccio chiamati a deporre

Oltre a Carlo e Maddalena, sarà il turno di Vincenzo Di Ruocco (operaio), Raimondo Castellano e Laura Cassese del Banco di Napoli. Ecco perché

15-04-2019
di Marco De Rosa

versione accessibile dell'articolo

 

Genitori delle vittime, ma anche banchieri, impiegati e operai: questi i prossimi testimoni chiamati a deporre mercoledì 17 aprile per il processo sul crollo di Rampa Nunziante.

Nell’ultima udienza (3 aprile, ndr) sono stati ascoltati Imma Duraccio (sorella di Anna) e suo marito Giovanni De Felice, oltre alla signorina Pasqualina Pane.

Ora a rispondere alle domande del Pm Andreana Ambrosino e ai legali della difesa sarà il turno di altre 5 persone. Si tratta di Carlo Duraccio e Maddalena Fraschetta, padre e madre di Anna Duraccio; Vincenzo Di Ruocco, l’operaio addetto allo smaltimento materiali di risulta al cantiere del primo piano, nell’appartamento di Marco Chiocchetti; infine, Raimondo Castellano e Laura Cassese, rispettivamente direttore e impiegata del Banco di Napoli di Torre Annunziata sulla questione del mutuo per i lavori nell’appartamento di Gerardo Velotto, al secondo piano della palazzina crollata il 7 luglio 2017.

VAI AL VIDEO

LA PRECISAZIONE


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi