Martedì, 16 luglio 2019

 
 
 

Sicurezza pubblica. Boom di diffide al Quadrilatero delle Carceri

Ordinanze a carico di 84 persone. Evidenziati “significativi segni di dissesti alle mura portanti”. Quattro gli edifici sotto la lente dell’ufficio tecnico comunale

10-07-2019
di Marco De Rosa

versione accessibile dell'articolo

 

Quadrilatero delle carceri: notificate 84 diffide.

Con l’emissione di 4 ordinanze sindacali, il comune di Torre Annunziata intima il ripristino delle condizioni di sicurezza relative ad alcuni stabili del quartiere a ridosso di Palazzo Fienga, ubicati ai civici 6, 20-26 e 48-50 di via Castello, e in via Bertone 49.

A seguito delle relazioni tecniche di accertamento redatte dai funzionari dell’ufficio tecnico comunale, sono emerse varie criticità, “rigonfiamenti armatura travetti balconi, intonaci in fase di distacco, intonaci vani scala pericolanti, solai in stato precario con lesioni” e addirittura “significativi segni di dissesti statici alla muratura portante e cedimenti strutturali alle rampe scale di collegamento”.

Già nel mese di aprile 2019 il comune ha emesso altre ordinanze a carico di 39 persone. Le condizioni generali degli edifici in questione rappresentano un serio pericolo per la pubblica incolumità in assenza di interventi manutentivi finalizzati alla conservazione del bene e al ripristino dello stato di sicurezza.

Al fine di salvaguardare l’incolumità dei residenti e dei cittadini, il sindaco ha firmato le ordinanze con le quali “si rendono necessari ed indifferibili interventi immediati: “Si dovrà dare inizio immediato ai lavori per l’eliminazione del pericolo descritto, al ripristino delle condizioni di sicurezza, a tutela della pubblica e privata incolumità determinati dalla condizione di precarietà statica del fabbricato in oggetto”.

I lavori dovranno essere ultimati entro 30 giorni.


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi