Lunedì, 22 luglio 2019

 
 
 

Torre Annunziata. Cmo, spiraglio di luce: dissequestrata la medicina nucleare

Cinquanta giorni di tempo per smontare i macchinari e portarli via

16-05-2019
di Marco De Rosa

versione accessibile dell'articolo

 

Cinquanta giorni di tempo per liberare la struttura. Spiraglio di luce nella vicenda che ruota attorno al Cmo di Torre Annunziata.

Concesso il dissequestro della struttura, chiusa dal 9 luglio scorso: il tempo concesso sarà utile per smontare i macchinari presenti nel centro in attesa del via libera del comune per i lavori alla nuova struttura. Una speranza anche per i 69 dipendenti dell’azienda che, a ottobre sono stati licenziati.

La famiglia Marulo, in queste settimane, non ha lasciato nulla al caso, proseguendo su due strade parallele. La prima strada ha portato a impugnare l’ordinanza del Riesame ricorrendo alla corte di Cassazione. La seconda strada porta a proseguire nella preparazione ai lavori della nuova sede, ubicata in via Roma 13/21, in attesa del parere del comune di Torre Annunziata sulla scia in sanatoria documentale.


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi