Sabato, 18 agosto 2018

 
 
 

Torre Annunziata, si allontanano i lavori per la seconda foce

Quattrocento milioni per la bonifica del fiume Sarno. La Regione: "Priorità alla pulizia del fiume"

20-07-2018
di Redazione

 

Quattrocento milioni di euro di Fondi Europei da destinare alle opere di bonifica del Fiume Sarno. La Regione Campania ha approvato una delibera con la quale si riformula interamente il cronoprogramma di interventi di quello che è comunemente etichettato come Grande Progetto Sarno.

Prioritario sarà, causa emergenza sanitaria – si legge nella delibera – l’intervento di manutenzione straordinaria del canale Bottaro ubicato nella zona di confine tra Torre Annunziata e Castellammare di Stabia e del canale casa Dodici, che attraversa il centro urbano di Scafati. Un progetto da 1.305.213,83 euro che servirà per attuare una serie di interventi straordinari a tutela del territorio e della popolazione.

Lavori che hanno come effetto immediato lo slittamento degli interventi di adeguamento del canale Bottaro a seconda foce del Fiume Sarno. La Regione ha anche deliberato che per quest’ultimo progetto “bisognerà rimodulare in seguito sia il quadro economico che il relativo cronoprogramma”. In sostanza la priorità in questo momento è bonificare il fiume. 

Nella stessa direzione è da intendere l’intervento di manutenzione straordinaria delle vasche pedemontane del Vesuvio di Pianillo e Fornillo (€ 22.576.888,87).

Nella delibera si prevede anche uno stanziamento di circa 87 milioni di euro per la risoluzione delle problematiche relativa al Canale Conte di Sarno, sia rispetto alla vasche di laminazione, sia per una rifunzionalizzazione del canale stesso.

Una delibera, quella approvata dalla giunta De Luca, che in gran parte raccoglie le indicazioni che nel corso di questi mesi sono giunte sia dalle amministrazioni comunali che dai comitati civici, dando di fatto priorità alle opere di rimozione di sedimenti e di pulizia del fiume.

Dopo la pubblicazione della prime delibera, giungono le prime reazioni: “Non è più il tempo dei proclami. Fino a questo momento ce ne sono stati troppi e senza risultati quindi restiamo accorti - ha dichiarato Michele Cangianiello, capogruppo Pd al comune di Poggiomarino -. Stavolta però si tratta di un impegno serio  in termini economici che ci fa guardare avanti con un impegno concreto in materia di allagamenti con particolare attenzione alla manutenzione di vasca Fornillo e vasca Pianillo. Tutto ciò è frutto di un lavoro silenzioso che si sta portando avanti e che continueremo a testa bassa. Il nostro compito rimarrà lo stesso, quello di vigilare e pretendere tempi stringenti. Questa terra non può più attendere”.



Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi