Sabato, 25 maggio 2019

 
 
 

Torre del Greco, emergenza rifiuti. Fratelli d'Italia: "Pronti a scendere in strada"

Il coordinatore cittadino Alini: "Cosa si aspetta a eliminare l'immondizia che ha invaso tutta la città?"

15-03-2019
di Redazione

versione accessibile dell'articolo

 

“Questa è una situazione inaccettabile” attacca il coordinatore cittadino di Torre del Greco di Fratelli d’Italia, Luca Alini; “se come promesso dal sindaco e dalla sua sgangherata maggioranza, nei prossimi giorni, la situazione non dovesse migliorare siamo pronti a scendere in strada per far sentire forte la nostra voce. Cosa si aspetta per la rimozionedei rifiuti, che hanno invaso tutta la città?” chiede all’unisono anche Alessandra Tabernacolo, consigliere di Fratelli d’Italia. “Non è sostenibile a pochi passi da scuole per l’infanzia ed elementari, o a ridosso di aree mercato, avere delle vere e proprie montagne di rifiuti in giacenza da giorni”, concludono i due.

Intanto, ci sono problemi con l’insediamento della nuova ditta, che doveva avvenire tra lunedì e martedì scorsi – come promesso in maniera mendace dal sindaco Palomba -, e la città è diventata una enorme pattumiera a cielo aperto, con inevitabili problemi per la salute pubblica.

“Oltre il danno la beffa” rincara la dose Salvatore Quirino, coordinatore area Miglio d’oro FdI, “nello scorso Consiglio comunale è stato approvato dalla maggioranza un aumento della tariffa della spazzatura che graverà per oltre il 25% sulle tasche dei contribuenti, senza contare, poi, che c’è stato un crollo vertiginoso della percentuale della raccolta differenziata, che da circa il 50% è crollata a poco più del 20%. Tutto ciò è semplicemente vergognoso per una società che si considera civile”.

LA PROTESTA


Dì la tua...

 

Leggi i commenti

non ci sono commenti

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi